Farmaceutici

0 articolo sulla lista

go to info request list

Kit per pazienti (lotto da 1)

La linea di confezionamento TLM della Schubert unisce farmaci e placebo al nome dei singoli pazienti, preparando dei kit personalizzati con le quantità prescritte in scatole multiple. In altre parole: la linea esegue il confezionamento di lotti da 1, un compito complicato nella matematica, ma semplice allo stesso tempo, almeno per la Schubert. Infatti qui alla Schubert si lavora da decenni con un principio che permette di risolvere anche questo problema. Si unisce un software intelligente ad una meccanica semplice per raggiungere una combinazione altamente flessibile. E fino a che punto è arrivata la flessibilità della Schubert lo dimostra il fatto che, l’impianto del video è stato configurato con moduli standard. Il controllo VMS, i robot, il sistema di visione, le parti elettroniche, elettriche e meccaniche sono tutti componenti compatibili fra loro, prodotti dalla Schubert e collaudati da tempo. L’impianto in questione è composto da sette componenti. Con l’interfaccia USB viene trasmesso un file Excel con i dati dei pazienti al sistema di ‘line management’. All’avvio dell’esecuzione dell’ordine i componenti dell’impianto, come p.e. il sistema di visione, ricevono tutti i dati necessari per il lotto da produrre. Se i kit dei pazienti dovessero contenere dei pezzi difettosi, l’etichetta relativa (blister, scatola, ecc.) viene prodotta successivamente con i dati individuali e reintegrata al posto giusto nel processo di confezionamento.

Play

Vials

Le macchine per il settore farmaceutico sono diverse dalle normali macchine confezionatrici – e nel frattempo è stata progettata lei – la macchina “TLM-Pharma”.

Il nostro cliente russo, che preferisce rimanere in anonimato, attualmente confeziona con la sua nuova macchina “TLM-Pharma” 20 confezioni diverse contenenti tipi diversi di vials che vengono a loro volta confezionate in scatole di diverso contenuto.

I vials vengono trasportati in posizione eretta nell’impianto da un nastro di alimentazione in continuo movimento. Di seguito vengono prelevati da quattro bracci robot TLM-F4 e inseriti in un trasportatore di raggruppamento capace di riprendere il diametro di ognuno di essi.

La seconda stazione a sinistra comprende una macchina montacartoni e incollatrice che preleva fustelle stese da magazzini a più piste, le mette in volume e le posiziona sulle ventose delle piastre di un Transmodul.

La terza stazione assicura l’introduzione di inserti che vengono allo stesso modo prelevati da un magazzino a piú piste e posizionati sulle ventose delle piastre del Transmodul.

Nella quarta stazione un robot F2 fornito di un utensile manipolatore riprende i vials dal trasportatore di raggruppamento, li introduce negli inserti e posiziona, poi, entrambi nella confezione.

Il foglietto illustrativo o i foglietti illustrativi vengono inseriti in una catena supplementare da un dispenser GUK, vengono, poi, trasportati fino alla stazione di chiusura e introdotti nelle scatole durante il procedimento di chiusura.

La stazione di „chiusura“ – in fondo a destra – è già provvista di un magazzino per parti di coperchio separate che non vengono utilizzate per i formati attuali.

La cadenza possibile è di 300 vials al minuto.

Play